Meda ed il teatro hanno una storia lunga.Alcune immagini in bianco e nero che ritraevano il vecchio teatro, intitolato proprio a Giannino Antona Traversi in via Indipendenza, che per molti anni ha ospitato importanti opere ed attori famosi, sono dimostrazione di come agli inizi del '900 la nostra città amasse l'arte del teatro. Quest'anno con lo spettacolo SETTECENTOMILA, dedicato a Giannino Antona Traversi, è stato reintrodotto a Meda il teatro d'autore. Un percorso iniziato tre anni fa con la riproposizione a Meda di una stagione teatrale dilettantistica che, grazie al progetto triennale Carte Vive, cofinanziato dal Progetto ÊTRE della Fondazione Cariplo, ed alla collaborazione con Teatro in-folio, verrà da quest'anno affiancato da una stagione professionistica che vedrà, nella nostra città, l'esecuzione di noti lavori teatrali con importanti attori. La memoria di una Meda che non c'è più e che negli anni ha perso alcune sue potenzialità, ma che è possibile recuperare se si recupererà l'amore dei medesi per il teatro.
Buona visione.

Assessore alla Cultura, Luca Santambrogio