STAGIONE TEATRALE 2018 - 2019

Teatro come acido, teatro come reagente, teatro come allenamento. Una nuova stagione di compagnie professioniste, che porteranno in scena concetti plurali e diversificati, aperti a tutti e accessibili a ciascuno, pronta a creare occasioni per riflessioni su temi d’attualità o risvegliarne altri inconsciamente sopiti, come un novello Minotauro o un novello Diogene; in una società in continua mutazione che chiede anche al teatro giusti momenti di riflessione e momenti liberi dove spaziare incrociando nuove visioni e nuove forme artistiche. Con l’immaginazione e la volontà di salvaguardare una grossa fetta di ciò che significa cultura ed incontro dal vivo. Ritengo sia questo il plurale cammino che, nutrendosi di stimoli ed occasioni, porta a crescere e ad accrescere il nostro bagaglio, o a liberarci di quello in eccesso. Cercando l’autenticità in ciò che è solo immagine e finzione, vederci protagonisti dalla nostra poltroncina, nei copioni che revisioniamo quotidianamente. Con l’augurio che questa magia possa ripetersi ogni volta che gli attori entrano in scena, invito tutti alle rappresentazioni scelte dal direttore artistico Michela Marelli che, anche quest’anno, ha ricercato e scelto compagnie e titoli di sicuro successo e qualità.

Fabio Mariani
Assessore alla Cultura

Per il nono anno l’associazione culturale teatro in-folio organizza una rassegna teatrale a Meda, attraverso il progetto Residenza Carte Vive da sempre finanziato dal Comune di Meda e da Fondazione Cariplo. Dal 2015 è sostenuto anche da Regione Lombardia e dal Ministero per i beni e le attività culturali. Il Piccolo Teatro Radio, che ha iniziato la sua attività il 30 ottobre 2010, quest’anno si presenta in versione “unplugged” poiché non è possibile montare le attrezzature acquistate all’uopo per ricreare una situazione tecnica da palcoscenico. “Unplugged” - termine mutuato dalla musica per indicare un’esecuzione acustica, ossia non amplificata - alla lettera vuol dire “è stata staccata la spina”. Per la decima stagione 2020/2021 speriamo di poter riattaccare tutte le numerose spine che servono a creare la magia del palcoscenico.

Michela Marelli
Direttore Artistico

SCARICA IL PROGRAMMA



ccacs